Prove finali / Tesi di laurea

Prove finali e tesi di laurea

Le prove finali triennali e le tesi di laurea magistrale permettono agli studenti di approfondire una tematica affrontata durante il percorso di studi, sotto la supervisione di un docente.
Per maggiori informazioni consultare i siti dei corsi di laurea e i regolamenti didattici dei singoli corsi di studio, pubblicati qui.
Le prove finali / Tesi di laurea si svolgono nei periodi stabiliti dal Calendario didattico.

 

SESSIONE AUTUNNALE DI LAUREA OTTOBRE 2023

La sessione autunnale di laurea 2023 è prevista dal 24 al 26 ottobre 2023.

PROVE FINALI - CORSI DI LAUREA TRIENNALI

Per quanto riguarda le prove finali dei corsi di laurea triennali del Dipartimento di Lettere, Filosofia, Comunicazione, si ricorda che non è prevista la discussione della prova finale, sostituita da una valutazione effettuata da una commissione appositamente nominata da ciascun Presidente del corso di studi.

La valutazione non prevede la partecipazione dei laureandi. Pertanto, si rammenta che gli studenti non si devono presentare nelle sedi universitarie nel giorno di riunione della commissione di valutazione.

È prevista invece la proclamazione in presenza, in una data e in un'aula che saranno definite di concerto con il Presidente del corso di studi, successiva comunque alla conclusione della sessione di laurea.

Si ricorda che ogni laureato potrà portare con sé al massimo 6 accompagnatori.

Maggiori informazioni verranno pubblicate su questa pagina.

 

TESI DI LAUREA-CORSI DI LAUREA MAGISTRALE

Le tesi di laurea dei corsi di laurea magistrale sono discusse dal laureando di fronte a una commissione di laurea, nominata dal Direttore del Dipartimento. Al termine della discussione, è prevista l'immediata proclamazione.

Maggiori informazioni verranno pubblicate su questa pagina.

 

NORME DI COMPORTAMENTO DURANTE LE SEDUTE DI LAUREA

Si raccomanda di prendere visione delle norme di comportamento da seguire durante le sedute di laurea, indicate nel documento qui sotto pubblicato.

Tali regole dovranno essere seguite dai laureati e da tutti gli accompagnatori.

Domanda assegnazione relatore e titolo provvisorio Scienze della Comunicazione

In relazione alla sessione di laurea alla quale intendono partecipare, gli studenti devono presentare la domanda di assegnazione titolo provvisorio e docente relatore nel rispetto delle scadenze previste dal Calendario didattico.

Il modulo prevede due percorsi: uno per chi non ha un accordo con il docente e un altro per chi ha già un accordo con un docente.

Chi ha un accordo dovrà caricare una scansione di un documento firmato con il docente con cui ha l'accordo e dovrà indicare solamente il settore scientifico disciplinare in cui sarà svolta la prova finale.

Si ricorda che non è necessario inviare al Presidio del Dipartimento di Lettere, Filosofia, Comunicazione o alla Segreteria Studenti la scansione di tale documento.

Chi non ha un accordo dovrà invece indicare sei settori scientifico disciplinari diversi, in base ai quali verrà effettuata l'assegnazione.

Nel caso in cui la domanda sia stata presentata per una determinata sessione di laurea, nella quale però lo studente o la studentessa non riesca a laurearsi, non è necessario ripresentare la domanda, a meno che non si intenda cambiare il relatore precedenemente assegnato.

Il modulo è disponibile a questo indirizzo.

I risultati delle assegnazioni studente/relatore saranno resi noti nella sezione Avvisi della home page del sito del Corso di Laurea in Scienze della Comunicazione.

Si ricorda che la presentazione di tale domanda non equivale alla presentazione della domanda di conseguimento titolo ("domanda di laurea"). Pertanto, aver presentato la domanda di assegnazione relatore e titolo provvisorio non esime gli studenti che intendano laurearsi dal presentare la domanda di conseguimento titolo, tramite sportello internet e secondo le tempistiche indicate dal calendario didattico.

 

 

Domanda assegnazione relatore e titolo provvisorio Comunicazione, Informazione, Editoria

Per il corso di laurea in Comunicazione, Informazione, Editoria è previsto il seguente modulo aggiuntivo: